20/07/2018 4.00

Giustino, prima semifinale a San Benedetto

Lorenzo Giustino sfata il tabù Arnaboldi e per la prima volta conquista la semifinale nella San Benedetto Tennis Cup. Con una prestazione solida (4 ace e ben 11 vincenti), 28 punti su 35 vinti quando ha servito la prima, il 26enne partenopeo ha arginato il tennis di Arnaboldi, tradito stasera dal rovescio in back. Giustino si è imposto in un'ora e 35 minuti col punteggio di 63 64, conquistando la seconda semifinale Challenger dell'anno, a 6 settimane di distanza da quella di Shymkent, in Kazakhstan. Il suo avversario di domani sera uscirà dal match appena iniziatofra  Vanni e Galan. Di questo incontro e dell'ordine di gioco completo sarà dato conto nell'aggiornamento serale.

Continua la marcia di Carlos Taberner. Il 20enne valenciano, seconda è più alta testa di serie ancora in tabellone, ha sconfitto 64 63 il croato Ante Pavic, confermando per ora la semifinale raggiunta al Magioni anche lo scorso anno. Nel 2017 dovette inchinarsi al serbo Djere, quest'anno dovrà affrontare il suo connazionale Sergio Gutierrez-Ferrol che ha battuto nettamente 61 60 Matteo Viola. La loro sarà una sfida inedita: da una parte la voglia di conquistare punti nella Race to Milan che qualifica alle Next Gen Finals di fine anno, dall'altra la necessità di sfruttare l'occasione di cogliere la prima finale Challenger dell'anno.

Nell'ultimo match in programma oggi sul Centrale del Maggioni Luca Vanni si è arreso 63 76(5) a Daniel Galan in 95 minuti di gioco. Sarà dunque il colombiano l'avversario di Giustino domani sera, nella seconda semifinale. E' stata una partita molto equilibrata, decisa da pochi punti col sudamericano che ha messo a segno 9 ace e zero doppi falli a differenza di Vanni a saldo zero (4 ace e altrettanti doppi falli).