18/07/2018 4.00

Giustino, Arnaboldi e Vanni ai quarti

Il primo italiano a qualificarsi per i quarti di finale della San Benedetto Tennis Cup è andrea Arnaboldi. Il canturino ha beneficiato del ritiro di Nikola Milojevic, numero uno del torneo, con l'azzurro avanti 62 2-0. Fino al momento dello stop, "Arna" ha mostrato tutto il suo tennis fatto di smorzate, attacchi in controtempo, il tutto condito dalle traiettorie mancine. Alla fine del primo set il serbo ha chiesto l'intervento del fisioterapista, è stato "trattato" alla coscia destra per qualche minuto, ha provato a tornare in campo, ma dopo solo 2 giochi ha dovuto alzare bandiera bianca. Arnaboldi sta confermando al Maggioni quanto di buono fatto nell'ultimo mese sulla terra con la semifinale a Braunschweig e i quarti a Milano. 

Venerdì sfiderà per un posto in semifinale Lorenzo Giustino che si è sbarazzato in 2 set del bosniaco Tomislav Brkic, un giocatore incostante, ma a San Benedetto rappresentava la cosiddetta mina vagante. Negli scontri diretti Arnaboldi è avanti 2-0, ma l'ultimo precedente è vecchio di 3 anni e si è giocato indoor sul sintetico di Ortisei. Il  terzo italiano a raggiungere i quarti di finale della San Benedetto Tennis Cup è Luca Vanni. Il giocatore aretino ha sconfitto nell'ultimo match in programma oggi al Maggioni il diciannovenne Jacopo Berrettini col punteggio di 64 63 in 93 minuti. Venerdì Vanni affronterà il colombiano Galan. Il minore dei fratelli Berrettini, che ieri ha colto contro Blanch la sua prima vittoria nel circuito Challenger, ha ampiamente dimostrato di poter giocare a questi livelli, anche il confronto di stasera è stato molto combattuto, pur avendo dall'altra parte della rete un giocatore esperto.

Il programma di domani inizierà alle 16.30 sul campo 3 con un doppio, alle 17 sul Centrale. Si parte con Gimeno Traver opposto al gigante croato Pavic, poi, non prima delle 19, il Next Gen Carlos Taberner (numero 2 del seeding) affronta il qualificato peruviano Varillas e, infine, non prima delle 21, il match più atteso: quello fra Quinzi e Gutierrez-Ferrol. Sul campo 3, invece, non prima delle 19.30 giocherà Marco Viola contro il portoghese Domingues.